Cibo e coccole

Chiacchierando con le giovani mamme appare evidenti che uno dei problemi maggiori che si trovano ad affrontare è il rapporto con il cibo. Quando poi una mamma dice "Mio figlio non mi mangia" emerge tutto!!!

Non fare la femminuccia!

"Non fare la femminuccia!", "Non fare la bambina", "Non piangere... sembri una femminuccia" si sente spesso dire un maschietto quando piange. Ma è solo uno dei tanti esempi degli stereotipi che gli adulti, in genere inconsapevolmente, ma a volte anche in maniera consapevole e convinta, trasmettono ai bambini.

È importante chiedere scusa?

Molto spesso sento mamme raccontare che per loro è molto importante che i bambini, anche molto piccoli, chiedano scusa. Alcune mamme però raccontano che i loro bimbi chiedono scusa e poi continuano tranquillamente a fare quello per cui sono stati rimproverati, mentre altre spiegano che i loro bimbi si rifiutano decisamente di farlo... anche se minacciati o puniti.
 

Ascoltiamoli!!!

Ascoltiamo i nostri figli!!! Sembra un consiglio banale ma io penso che valga la pena perderci qualche minuto per rifletterci su e magari per chiederci se lo facciamo veramente, e se lo facciamo sempre!
 

Mamme di ragazze adolescenti...

Mamme di ragazze adolescenti, che ne pensate di quello che sta succedendo in questi giorni? E le vostre figlie adolescenti, che ne pensano? Ne parlate?
Io stamattina ho letto due cose che mi hanno colpito molto e che mi stanno aiutando a mettere ordine nei miei pensieri.

Indicazioni operative sulla legge sui disturbi specifici dell'apprendimento

Gli uffici scolastici regionali stanno cominciando ad emanare le indicazioni operative della Legge nazionale per il riconoscimento dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) n. 170/2010.

Qui di seguito ecco il documento elaborato dall'ufficio scolastico regionale della Regione Puglia. In allegato invece sono disponibili i modelli del Piano didattico personalizzato per la scuolla primaria e secondaria e la guida per redigerli.

Le paure dei bambini

Avere paura è normale, tutti noi grandi abbiamo delle paure, nonostante abbiamo cercato di elaborarle e superarle. Ancor di più ne hanno i bambini ovviamente, che da una parte devono ancora compiere questo percorso di elaborazione e dall'altra devono via via capire cosa li spaventerà.

Il tempo... nostro e dei bambini

VeP

Com'è diverso il modo in cui viviamo il tempo, noi grandi, e i bambini. Si comincia dal mattino: l'ora su cui puntiamo la sveglia, per noi, è una combinazione perfetta di due fattori: poter dormire fino all'ultimo secondo e avere il tempo per far tutto!
 

Imparare a gestire le emozioni

SogniMolti genitori si preoccupano quando i bambini, verso i due tre anni, cominciano ad avere delle vere e proprie crisi di nervi: piangono, strillano, e a volte si agitano rischiando anche di farsi del male o farlo magari alla sorellina o al fratellino. Ma si preoccupano a volte per il motivo sbagliato: pensano che il bambino faccia i capricci o che stia cominciando a mostrare di avere un brutto carattere, che la sua indole stia cambiando insomma...

L'abbraccio contenitivo

Ci sono dei momenti in cui bimbi più piccini, ma comunque in genere sopra i 18 mesi/ due anni, hanno delle crisi di nervi che ci lasciano impotenti!. Strillano, piangono, urlano, a volte lanciano oggetti e rischiano anche di farsi del male o di farlo a chi sta intorno, specie se c'è un fratellino o sorellina contro cuiè rivolta la loro ira.