La bufala delle mamme "pancine"

Sta avendo sempre più successo la pagina del distruggitore delle mamme, che ha scoperto di poter avere successo screditando una intera categoria di donne che frequenta gruppi in cui scambiare sostegno e informazioni su temi collegati alla maternità. Ha cominciato con l'attribuire loro foto di torte che rappresentano il parto o di nail art con raffigurazione di vagine e cose simili. Foto che in realtà esistono realmente in rete, ahimè, ma che non hanno nulla che fare con questi gruppi (ad esempio la foto con le vagine sulle unghie sono di una "nail artist" americana).

Ha proseguito condividendo stranissimi screenshot a suo dire presi in questi gruppi, ma che chi questi gruppi li frequenta non ha mai visto. Ha creato un gergo per prenderle in giro e per divertire il suo sempre più ampio pubblico.

Poi ha cominciato a postare link a post veri, ma che solo persone ignoranti sul tema possono considerare  stupidi o insulsi. E da ciò è nato il bullismo dei suoi fan in questi gruppi che come cavallette si recano ad aggredire ed insultare.

Nel frattempo aumenta la sua visibilità, la stampa prende tutto per buono e parla di lui come se fosse un eroe che svela la stupidità femminile. 

Qui troverete una serie di articoli per dimostrare come si regge in piedi questo assurdo fenomeno. Pare che la gente gli creda perché tutti sono convinti che stupidi ed ignoranti esistono. Questo è vero in effetti, resta solo da chiedersi chi siano, i creduloni.

3 gennaio 2018