Quanta fretta di fargli lasciare il ciuccio!!!

Mi sento spesso chiedere dalle mamme ricette magiche per abbandonare il ciuccio. Si desidera togliere all'improvviso e definitivamente il ciuccio a bambini magari di soli 2 anni, in piena fase della suzione, bambini che magari hanno appena avuto in fratellino... che ciuccia, o che sono stati appena messi a dormire in cameretta da soli, o che sono appena entrati al nido o a scuola...

All'improvviso i genitori decidono che il bimbo è cresciuto, è pronto per mollare il ciuccio, dormire da solo, andare al nido o a scuola... la crescita per alcuni genitori è fatta di tappe prestabilite che i bambini devono subire!!!

E non si chiedono se il ciuccio l'ha chiesto il bambino (e come avrebbe potuto un neonato!) o se gliel'hanno proposto loro, perchè dormisse meglio, ciucciasse meno il seno o affrontasse meglio il distacco precoce dalla mamma... e così quel ciuccio, proposto dai genitori, dai genitori all'improvviso deve essere tolto. E con quali modaità: cani che lo rubano, lupi che l'hanno mangiato, Babbi Natali e Befane che lo portano via...

Io propongo di aiutarli invece a farne a meno a poco a poco, gestirne insieme l'uso, riporlo e riprenderlo quando necessario, magari eliminarlo prima di giorno e poi tenerlo ancora solo per l'addormentamento...