Meningite e migranti

Si poteva non chiudere l'anno con una grande bufala contro i migranti? Evidentemente no!

Giovanni Rezza, direttore del Dipartimento malattie infettive, parassitarie e immunomediate dell'Istituto Superiore di Sanità afferma che "i casi di meningite avvenuti in Toscana sono dovuti al meningococco C che è da sempre presente in Italia e in Europa".

Cito da Repubblica: "Nell'ultimo anno - continua Rezza - i casi di meningite da meningococco sono stati circa 190 mentre l'anno precedente si sono registrati 196 casi, per cui si tratta di un andamento stabile". Per quanto riguarda "i casi sia di meningite che di sepsi, circa 1700 nel 2016, si nota invece una leggera diminuzione rispetto all'anno passato". "In Italia non abbiamo un'emergenza meningite - conclude Rezza - l'importante è aumentare la sorveglianza e usare tutti i vaccini a disposizione".

Ricrdiamo che le bufale sui migranti sono le più numerose tra quelle in circolazione, quasi alla pari con quelle su Laura Boldrini.

buf_men.jpg