La biblioteca di Foggia, le promesse di Emiliano...

12472398_10205233627029187_2377704866798126724_n.jpg

Scusate, non voglio togliere importanza alla Giornata della Memoria, ma siccome sono in tanti a parlarne, e molto bene, io mi permetto qualche riflessione a latere. Stavo pensando che mai vorrei dover celebrare la memoria della nostra Biblioteca Magna Capitana.

Il tema è estremamente attuale oggi, i giornali locali i dicono che il Presidente Emiliano salva la Magna Capitana. Però se andiamo a leggere il twitter di Emiliano, vediamo che dice:

«Il personale delle Province che passerà alla Regione si occuperà di biblioteche, pinacoteche e musei»

e questo secondo me non vuol dire che la Biblioteca è salva ma che i personale è salvo. Il che è anche una cosa importante, ma che il personale avesse diritto ad essere ricollocato lo sappiamo già. TUTTO il personale.

Ma attenzione perchè se poi leggiamo il comunicato del Direttore della Biblioteca leggiamo che il personale delle sei provincie pugliesi del settore cultura da ricollocare consta di 108 dipendenti, mentre Emiliano si è impegnato a ricollocarne 70!

Quindi intanto si tratta di salvare i post di lavoro, ma neanche tutti, e poi non s'è detto che va salvata la Biblioteca. E ben che vada che queste persone saranno ricollocate presso la nostra Biblioteca, non è detto che lo saranno tutte. E si rischierà di perdere pezzi di Biblioteca. Ho il terrore anche a dirlo, ma il pezzo che potrebbe essere considerato più "inutile" potrebbe essere proprio la Biblioteca dei Ragazzi, Premio Andersen, Premio Nati per Leggere, una delle più importanti d'Italia e sicuramente la più importante di tutto il meridione.

E noi che facciamo? Stiamo a guardare?