Ho mal di scuola

copj170.asp_.jpg

Ho mal di scuola è un bellissimo libro scritto da Anna di Lauro, una mamma che racconta un rapporto difficile: quello tra suo figlio, ormai adolscente, e la scuola.

Una mamma che è riuscita a vedere oltre l'apparente disattenzione, l'apparente mancanza di entusiasmo e ha saputo dare un altro nome  alle etichette che venivano affibbiate a suo figlio, da una scuola appunto spesso più disposta ad etichettare che a capire: pigro, ribelle, distratto, poco sveglio, disinteressato, iperattivo, svogliato...

Una mamma che ha compreso che il suo bambino aveva solo bisogno di modalità di apprendimento diverse, perchè la sua mente funziona e pensa in modo diverso, per immagini, all'interno di un sistema di istruzione basato sulle parole.

Bambini svegli, intelligenti, pieni di interessi che la scuola rischia di perdere per strada... anzi, purtroppo, perde per strada quando non si riesce ad individuare il problema. Ed è triste dover constatare che a individuare il problema debbano essere spesso le mamme, che si trovano poi a lottare su un doppio fronte: individuare le strategie per migliorare l'apprendimento di loro figlio e al contempo far sì che le insegnanti aprano gli occhi e guardino al loro figlio con un diverso sguardo. E chissà... magari si renderanno conto che ogni bambino/ragazzo ha bisogno di un diverso sguardo!