Comunicare con i figli adolescenti

Per come la vedo io bisogna COMUNICARE con i figli, senza pensare di essere un gradino più in alto a imporre la nostra verità o a impartire i nostri consigli come fossero gli unici validi.

Dobbiamo metterci mettersi nei loro panni, provare a empatizzare con i loro problemi che a prima vista ci possono sembrare ridicoli ma non lo sono perchè sono semplicemente i problemi della loro età.

Dobbiamo cominciare a relazionarci con loro come fossero dei giovani adulti, con un confronto che ancora non è alla pari del tutto, ma lo è per alcuni aspetti.

Dobbiamo essere presenti, comunicare la nostra disponibilità ad ascoltare e a comprendere e al contempo il nostro bisogno di essere ascoltati e compresi.

E perchè no cercare di condividere un brano musicale, un disegno, un videogioco... o magari andare a pescare nei nostri ricordi di allora e trovare un momento, un'esperienza... qualcosa che abbiamo voglia di raccontargli perchè capiscano che anche noi abbiamo avuto quest'età insieme così ricca ma anche così difficile, buia a volte, incasinata, in cui si è così insoddisfatti di se stessi... e che quindi li capiamo.