Comincio a pensare

Sì, comincio a pensare che i problemi possano essere superati quando li si individua con chiarezza e si ha anche idee precise su cosa si vuole. Mia figlia non desidera che le sue difficoltà vengano rese ufficiali, io non pretendo da lei nè i voti alti ne che si sfinisca completamente sui libri.

In fin dei conti è una questione di equilibrio, nei voti, nei risultati, nell'impegno. Anche perchè devo pensare che quello che per lei è un impegno giusto che la porta a risultati discreti o sufficienti è lo stesso numero di ore con cui altre compagne raggoungono risultati ottimi! Ma è solo il risultato scolastico, conta relativamente... poi ci sono tanti altri aspetti dell'impegnarsi che danno altri tipi di risultati anche se non immediatamente percepibili.