Io sono così, di Fulvia Degl'Innocenti e Antonio Ferrara

Quando ero bambina trascorevo tanto tampo all'aperto, in campagna o nel cortile di casa. Giocavamo insieme, maschi e femmine: a pallone, a nascondino, a "colore comanda colore", alla bandierina e tanti altri giochi. E poi ricordo le lunghe passeggiate in bicicletta con i cugini e le cugine... sempre tutti insieme.

Che bello, la scuola ricomincia!

E' successo di nuovo, ieri mattina incontro una mamma che conosco, che sta accompagnando il bambino a scuola con il suo grembiulino bello nuovo e lo zainetto fiammante!

I libri per bambini/e tirano?

Gli ultimi dati sulle vendite di libri, aggiornati al 2013 e al primo trimestre del ‘14, della consueta ricerca Nielsen commissionata dall'Associazione Italiana Editori e presentata al salone

I bambini, le bambine e facebook

L'altra mattina ero in una scuola media, a parlare di amore e non amore, di educazione sentimentale, di stereotipi di genere. Ma non è di questo che voglio parlare in questo momento.

La lingua madre e il concorso Lingua Madre

Da quando sono diventata madre io stessa, hanno sempre fatto parte della mia vita delle care mamme provenienti dall'India, due in particolare. Una era Seema, arrivata in Italia neosposa.

Il tema di Martina

Dopo un incontro di presentazione a Milano del libro Chiamarlo amore non si può, una studentessa tredicenne, della Scuola Media di Uboldo (Varese), Martina, ha inviato a una delle autrici presenti un suo tema che, dice: "ho scritto forse per sfogarmi o forse solamente per dire la mia opinione". E' un tema profondo, che consiglio a insegnanti e genitori di leggere.

#Flashbooksenzastereotipi

“Ed ecco che nell’ombra degli scogli e delle alghe scoprì una famiglia di pesciolini rossi proprio come quelli del suo branco. «Andiamo a nuotare nel sole e a vedere il mondo,» disse felice.